Il piano strategico per il tuo e-commerce in 3 punti.


Ultimamente mi è capitato spesso di confrontarmi con clienti che per un motivo o per l’altro hanno voluto aprire un e-commerce o che hanno iniziato a coccolare l’idea di aprirne uno.

Un’imprenditore ha molte cose a cui pensare e spesso, informarsi su come funziona un’e-commerce non è tra le priorità. Per questo motivo esistono i professionisti, oppure gli amici del golf che gli dicono:”Ma come?!? Non hai un e-commerce? Ormai lo hanno tutti…”.

Non potendo spendere parole sui secondi (gli amici del golf), sono però certo che i primi (i professionisti) siano in grado di saper stimare l’impegno economico e di tempo per sviluppare e gestire un sito e-commerce.

Per farla semplice, ai miei clienti dico spesso che mettere in piedi un e-commerce costa come assumere e pagare un bravo venditore, con la differenza che ha potenzialità molto più elevate per vendere in tutto il mondo.

Ora, posto che abbiamo sviluppato bene il nostro e-commerce, questo non funziona da solo. Va seguito giorno per giorno e mantenuto performance, sempre.

Cosa serve per pianificare correttamente le attività di web marketing per un e-commerce? In primis serve avere un budget adeguato e sufficiente per tutte le attività che si devono mettere in campo. Successivamente serve una strategia per il conseguimento degli obiettivi (realistici).

Gli obiettivi possono essere differenti, sta a voi decidere cosa si deve ottenere (vendite, numero di ordini, creazione di customer base, fidelizzazione utenti, ecc).

Stabiliti gli obiettivi si parte con la stesura delle azioni necessarie al loro raggiungimento. Io di solito consiglio di impostare tre tipologie di obiettivi:

  • Breve termine
  • Medio termine
  • Lungo termine

Partiamo dalle mete, annuali preferibilmente. Gli obiettivi a lungo termine servono per definire un budget da raggiungere, le azioni chiave legate alla conversione degli utenti da lead a clienti ecc.

Gli elementi fondamentali di un piano a lungo termine sono:

  • Azioni promozionali mensili da mettere in campo e relativo budget dedicato
  • Mezzi prescelti per le azioni promozionali
  • Previsione delle performance delle azioni
  • Previsioni dell’andamento delle vendite

Il piano annuale va diviso per mensilità, in modo che si possa aggiustare il tiro di volta in volta monitorando le varie attività e migliorare per il mese entrante.

All’inizio è preferibile monitorare mese per mese questi macro obiettivi, successivamente, quando il sito è stabile, si può passare ad un check trimestrale.

Gli obiettivi a medio termine sono più specifici per le singole azioni promozionali, legate alla stagionalità, alla tipologia dei prodotti, al pubblico di riferimento. Anche in questo caso non possono mancare alcuni elementi chiave:

  • calendarizzazione di tutte le promozioni/campagne previste
  • elenco dettagliato dei canali principali di promozione (ad ogni target i propri)
  • gestione e creazione dei materiali promozionali dedicati (banner, mail, sms, adv, promo.)
  • focus promozionali e commerciali per ogni campagna

Anche in questo caso, serve avere attività di controllo, costante. Le campagne possono andare bene o male nell’arco di ore, è necessario poter essere sempre sul pezzo per bloccare o ripubblicare una campagna.

Infine, gli obiettivi a breve termine. Questi forse è più corretto chiamarli come operatività quotidiana, cioè la gestione (in funzione degli obiettivi a medio termine) di tutta quella operatività necessaria per gestire il sito.

Si tratta quindi di un action plan giornaliero che ogni risorsa coinvolta nella gestione del sito possa seguire per mantenere tutto il sistema efficiente ed operativo al 100%.

E’ una delle chiavi principali, e quindi servono degli strumenti adeguati. Se già non possedete un software per la gestione dei gruppi di lavoro potete dotarvene quasi gratis usandone alcuni disponibili sul web. Oppure potete sfruttare ciò che già usate per organizzare il lavoro delle vostre risorse in azienda.

Qui si tratta di vera e propria organizzazione, e più complesso è il vostro e-commerce e più persone saranno coinvolte.

In generale vi consiglio di avere un piano operativo di azioni giornaliere su base settimanale in modo che potete verificare settimana per settimana dividendole tra:

  • Da fare
  • In corso
  • Ferme
  • In conculsione
  • Concluse

Questo tipo di operatività chiaramente varia di molto, in base alla portata dell’e-commerce ed agli obiettivi prefissati per le vendite. Io credo che chiunque venda (online e offline) debba prevedere dei trend crescenti, e quindi, vi auguro, che presto o tardi dovrete avere un team di persone dedicato solo alla gestione del sito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...