Rafforza il tuo brand


brand awareness

In periodi di crisi come questi, dove le prospettive non sono delle migliori, spesso si cercano nuove strade per innovare il proprio prodotto/servizio per poter competere e sopravvivere nel mercato.

Altre volte si cerca di inventare qualcosa di nuovo, una nuova nicchia di mercato da aggredire e puntare a dominarla da leader. Altre volte si chiede ai propri clienti come poter migliorare, loro ce lo dicono, e se siamo bravi, lo facciamo.

Quelle elencate qui sopra sono tutte azioni corrette, dovrebbero essere messe in campo dagli imprenditori. Nell’insieme, queste azioni, creano una strategia di ampio respiro per poter portare in alto il proprio nome, quello quella propria azienda. Suona decisamente anacronistico, ai più, spingere un imprenditore ad investire ancora nel marketing, in un momento in cui l’istinto gli dice di tagliare i costi, e cercare riparo dalla tempesta in attesa di una schiarita.

La schiarita non c’è, o meglio, non c’è la schiarita che pensate voi, voi che attendete che le cose cambino per tornare come prima, prima della crisi. Quando arriverà una nuova giornata di sole terso nel mercato, chi avrà innovato, modificato i propri sistemi di gestione aziendale, cavalcato i trend del momento ed ascoltato i propri clienti, avrà una posizione da leader. Per gli altri no.

In tutto questo, un valido principio è quello di avere un brand forte, riconoscibile, che ispiri fiducia. Tutte vecchie idee, ma se da un lato serve innovare e guardare avanti, dall’altro non possiamo dimenticarci che se siamo bravi a fare qualcosa, se abbiamo fatto qualcosa di nuovo, se stiamo migliorando e ci stiamo impegnando, dobbiamo dirlo. E con decisione.

  • L’innovazione sta nel modo di comunicare, negli strumenti che abbiamo a disposizione per farlo.
  • Il cambiamento sta nel modo in cui si veicolano le informazioni con strumenti nuovi e di come si ri-codificano i messaggi sugli strumenti vecchi.
  • Inventiva significa saper individuare un area del mercato ancora non presidiata e farla nostra.

Ciò che importa, però, è avere le idee chiare e fiducia nei propri mezzi e nei propri prodotti. Poi non vi resta altro che dirlo al mondo, forse non lo farete meglio di tutti, forse non creerete il messaggio più emozionante della storia del marketing, ma avrete detto al mondo che il vostro brand c’è, è forte, vivo, e voi sapete esattamente dove lo state guidando.

Per completare questo articolo, vi allego il video che lo ha ispirato, non è dei più belli che abbia mai visto, non è nemmeno il più efficace, forse è anche la copia di altri ma non è questo il punto. Il punto è che un prodotto simile, per estetica, efficacia e risultati è alla portata di moltissime altre aziende che al momento, non stanno facendo nulla. Questo mi ha fatto pensare: basterebbe così poco, iniziare a fare qualcosa, mettere on line una pagina dedicata, chiamarla “Dillo al mondo” e caricarci una serie di video, che riprendano il meglio dei prodotti che hai, con una voce narrante che dice quanto sono belli, eco-sostenibili, funzionali ecc.

Tu lo stai facendo?

marketing federico vigano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...