Recensioni e on line reputation


Partiamo da una cosa che tutti sanno. Prima di fare qualsiasi scelta, ormai, la maggior parte delle persone cerca informazioni su internet.

Scarpe, accessori, hotel e ristoranti. L’elenco sarebbe lunghissimo, ma tanto avete capito di che parlo.  C’è stato un periodo in cui il tema erano le recensioni false che viziavano il ranking generale di una struttura alberghiera.  All’epoca la cosa suscitò molte polemiche, qui un riepilogo della situazione.

Certo, la fregatura è dietro l’angolo, anche e soprattutto sul web. Esistono siti di recensioni on line, siti che raggruppano i migliori hotel, siti che raggruppano siti che raggruppano i migliori hotel e così via all’infinito.

Ed esisitono persone che cercano sempre nuovi modi per falsare le opinioni, negative, che circolano sul web in riferimento al proprio business. A volte ce la fanno, altre no. Ed il danno è peggiore. Questo innesca il problema.

Come fare per ridurre al minimo il rischio d’ incappare in una recensione falsata?

C’è un sito però (che io ho scoperto solo oggi) che “ragiona” in maniera differente. O meglio, ha uno sguardo più ampio sul web.

Raveable.com è un hotel finder ed il suo ranking si basa su un’ analisi in prima battuta (ovviamente) le opinioni ed i ranking di altri siti come Tripadvisor, succesivamente li unisce alle informazioni ricevute dalla struttra e dalle opinioni che vengono inserite su tutt il web. Sto parlando di siti minori, blog e altri luoghi di pubblicazione di opinione. Ad ogni sito viene attribuito un valore legato alla qualità del sito in cui viene pubblicata la recensione, la data di pubblicazione e la reputazione di chi l’ha pubblicata.

A questo punto le informazioni vengono traformate nel ranking finale della struttura. Chiaramente sono inclusi tutti gli aspetti importanti: pulizia, staff, camere ed ambiente in generale. Il tutto viene poi confrontato con altre stutture della stessa fascia di prezzo o città.

Raveble usa una tecnologia basata sulla semantica per analizzare le recensioni ed i commenti su ogni hotel e ne somma pregi e difetti nella classifica finale. Per gli utenti è gratuito ma il sito ha una percentuale su ogni prenotazione effettuata in uno degli hotel partner.

Come si celebra su trendwatching.com in un articolo sul trionfo della trasparenza sul web e sui benefici che ne derivano, credo che fare dei passi avanti per garantire sempre più chiarezza nelle opinioni on line sia un bene per tutti. Strutture e clienti.

“Reviewing is the new advertising”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...