Dato un target.


Da sempre non sopporto chi parla con linguaggi troppo tecnici o usa vocaboli in inglese a sproposito. Mi danno l’impressone di chi non sa quello che dice, ma lo dice da Dio.
E detesto questa impressione.
Preferisco parlare in maniera chiara, comprensibile ed efficace (qualità che deriva dalle prime due).
Per farlo basta un pò di logica, di capacità espressiva ed ovviamente una buona base grammaticale e lessicale. Ovviamente.
Ed ecco che si può parlare di social media, di crescita aziendale, di formazione senza usare “mission”, “target”, “redemption”, “know How” e rendere comprensibile a tutti un concetto.
A parer mio questo semplice “parlar chiaro” aiuterebbe un sacco di persone che si occupano di comunicazione  dalla multinazionale all’azienda di famiglia, a lavorare meglio sull’immagine e sul rapporto con i propri clienti.
Ed eviterebbero di commettere errori che si vedono di continuo, soprattutto nel social networking (per certe parole purtroppo non c’è una traduzione efficace in italiano).
Come questi, raccolti da YDL.

Cosa NON fare sui social network.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...